Home I nostri comunicati Altri comunicati IMPORTANTE ACCORDO CON AOPA
Altri comunicati

Sancito un importante accordo tra AOPA, Aeroporto Isola d’Elba, Elbafly, ConfcommercioElba e Associazione Albergatori Elbani.

Le rimostranze dei piloti AOPA a causa delle elevate tariffe praticate dall’aeroporto elbano, sfociate in un articolo apparso sulla rivista Volare lo scorso mese di agosto e rimbalzate sulle cronache locali, hanno ottenuto una pronta e positiva risposta da parte dell’Isola d’Elba.
Essendo stati chiamati in causa gli operatori turistici e commerciali del territorio, Confcommercio Elba si è sentita in dovere di invitare i vertici nazionali di AOPA – l’Associazione italiana dei piloti e proprietari di aerei privati, affiliata all’organizzazione internazionale IAOPA - per un incontro chiarificatore che gettasse le basi a nuove e proficue aperture nei confronti del mondo dell’aviazione generale.
Questo è stato possibile soprattutto grazie ad una inversione di tendenza nelle politiche gestionali dell’Aeroporto della Pila, sfociate nella recente nomina ad Amministratore Unico di Aerelba e di Alatoscana – rispettivamente proprietà ed ente gestore dell’aeroporto, facenti capo sostanzialmente alla Regione Toscana, con la partecipazione della Camera di Commercio di Livorno- dell’ing. Claudio Boccardo, il quale ha manifestato nei fatti una concreta volontà di interazione con il tessuto socio-economico locale, per un’operazione di rilancio della struttura aeroportuale elbana.

All’incontro, avvenuto sabato 22 ottobre scorso, hanno partecipato il Presidente AOPA Rinaldo Gaspari, il Segretario Generale Massimo Levi, il referente AOPA per l’Elba Alessandro Sirabella, il Dirigente dell’aeroporto Claudio Boccardo, il Presidente di Elbafly Maurizio Furio, la Presidente di ConfcommercioElba Franca Rosso e Christian Martorella per l’Associazione Albergatori.
Dal summit è emerso il vivo interesse reciproco per l’avvio di una nuova fase collaborativa, che consenta da una parte ai piloti di aerei privati l’identificazione dell’aeroporto elbano quale scalo e meta preferenziale, e dall’altra alla gestione aeroportuale di poter incrementare i propri flussi interni, producendo nel contempo una positiva ricaduta economica per il comparto turistico e per l’imprenditoria locale.
Nel concreto, sono state gettate le basi per la realizzazione all’Elba nel prossimo mese di aprile dell’Assemblea annuale dei soci AOPA, che conta ben 800 iscritti, mentre per il mese di settembre 2012 dovrebbe essere organizzato il Regional Meeting - ossia il convegno internazionale IAOPA - abbinato ad un “Fly-in” per gli accompagnatori, della durata di alcuni giorni.
Sarà inoltre elaborata una convenzione - valida per tutti i soci AOPA - con un circuito di strutture alberghiere e ricettive, di attività commerciali, della ristorazione e dei servizi appartenenti alle associazioni di categoria promotrici, che preveda condizioni di favore ed una speciale scontistica ai possessori della Air Crew Card.

La direzione aeroportuale, da parte sua, ha già effettuato una revisione delle tariffe di sosta previste, che vedranno ulteriori vantaggi per gli iscritti IAOPA, invogliando gli aerei privati a venire con sempre maggiore frequenza sull’isola. L’ing. Boccardo ha illustrato inoltre le prospettive di sviluppo strutturale dell’aeroporto sulle quali sta lavorando, per puntare ad un tangibile rilancio dello scalo, adeguandolo in termini di standard dei servizi e degli impianti. Un ulteriore importante impegno è stato assunto tra le parti per la soluzione della questione relativa all’alto costo dei carburanti, generato dalle restrittive modalità di trasporto che incidono pesantemente sui prezzi di erogazione.

Elbafly dovrebbe rappresentare il fulcro operativo e di raccordo delle varie iniziative, che possono prevedere la realizzazione di scuole di volo all’Elba, di accordi con gli Aeroclub federati AeCI affiliati ad AOPA, di eventi e raduni aerei, nonché la creazione di pacchetti turistici a tema, cioè legati a soggiorni termali e della salute, ai percorsi minerari, a week-end speciali, e a quant’altro l’isola è in grado di offrire, soprattutto nei mesi di bassa stagione.
Dal confronto sono emerse anche altre importanti iniziative, sulle quali è stata manifestata la ferma volontà di collaborare, segnando l’avvio di una nuova sinergia tra aviazione generale, aeroporto dell’Isola d’Elba, operatori turistici e imprenditoria locale, con significativi vantaggi per tutti gli attori in causa.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 03 Novembre 2011 12:55)

 
Banner